Libertà religiosa. Una petizione per chiedere al governo l'impugnazione della legge 'anti-moschee' del Veneto

Section:
logo notizie evangeliche

Roma (NEV) Lo scorso 18 maggio Raffaella Di Marzio, segretaria della Federazione europea per la libertà di credo (European Federation for Freedom of Belief-FOB) ha consegnato a Montecitorio all’on. Luigi Lacquaniti (PD) le prime 1100 firme raccolte nella petizione promossa dall'associazione stessa, affinché il governo impugni la legge “antimoschee” approvata dalla Regione Veneto - un provvedimento che anche il presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) Luca Negro aveva denunciato, reputandolo essere gravemente lesivo di un principio costituzionale di primaria importanza.

L’on. Lacquaniti, membro della chiesa valdese di Brescia, insieme all’on. Khalid Chaouki (PD) più di un mese fa aveva depositato in merito un’interpellanza parlamentare indirizzata al ministro dell’Interno. Nel corso dell’incontro tra Lacquaniti e Di Marzio si è inoltre fatto cenno al problema relativo alla mancanza, in Italia, di una legge organica sulla libertà religiosa.

Tags