PETIZIONE URGENTE

All’attenzione del Presidente della Repubblica Popolare Cinese

Per conoscenza:

Segretario Generale delle Nazioni Unite
Comitato Diritti Umani delle Nazioni Unite
Segretario Generale del Consiglio d’Europea
Presidente della Commissione Europea
Presidente degli Stati Uniti d’America
Presidente della Comunità degli Stati indipendenti
Presidente della Federazione Russa
Presidente della Repubblica Italiana
Presidente della Repubblica Francese
Cancelliere della Repubblica Federale di Germania
Primo Ministro del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord

 

Per il rispetto di tutte le religioni e per la protezione della libertà di credo nella Repubblica Popolare Cinese

[ Per andare direttamente al modulo della petizione clicca qui ]

Presidente Xi Jinping,

ci rivolgiamo a Lei, quale guida della nazione più grande e popolosa della terra.

Siamo un gruppo di ONG che da anni lavora per proteggere la libertà di credo, un diritto umano fondamentale garantito da una serie di norme del diritto internazionale, in primo luogo l'articolo 18 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948, nonché dall'articolo 36 della Costituzione del Repubblica Popolare Cinese del 1982 e dall'articolo 53 del Programma Comune del 1949.

La libertà dei cittadini cinesi di praticare le religioni in cui credono, viene costantemente contestata e calpestata.

Mentre in qualche misura i movimenti New Age come lo Zen Huan-ting sono tollerati fintanto che i loro leader non esprimono idee spirituali controcorrente, i residenti cristiani della provincia del Jiangxi sono costretti a rimuovere i crocifissi dalle loro case, su tutto il territorio intere congregazioni di protestanti sono bandite, le chiese e i simboli sacri sono rasi al suolo, vengono installati sistemi di videoregistrazione nei templi, vengono condotte irruzioni nei luoghi di culto, vengono emessi nuove decreti che proibiscono di educare i bambini in conformità con le religioni delle loro famiglie, ai giovani musulmani è vietato entrare nelle moschee e le moschee sono distrutte. Nella provincia di Xinjiang è stata segnalata la detenzione di musulmani per scopi "rieducativi"; in altre aree, vengono arrestati anche i pastori protestanti e i preti cattolici. Devoti di movimenti di minoranza come la Chiesa di Dio Onnipotente e la Falun Dafa, vengono ingiustamente arrestati, deportati, torturati e imprigionati; decine di loro scompaiono per sempre, alcuni vengono sottoposti all’espianto coatto degli organi mentre sono ancora in vita, se non addirittura uccisi allo scopo di effettuare l’espianto.

Tutti questi fatti crudeli vengono continuamente riportati dalla stampa di tutto il mondo (vedi i link in calce).

I giornalisti e gli intellettuali che stanno portando alla luce una realtà così spaventosa, sono oggetto di serie intimidazioni, come è successo ad esempio a metà luglio 2018 ad alcuni giornalisti e informatori della rivista Bitter Winter (https://bitterwinter.org/arrested-for-sending-reports-to-bitter-winter/) a seguito di un'operazione di polizia specificamente organizzata per mettere a tacere questi media, "colpevoli" di denunciare apertamente le violazioni dei diritti umani che stiamo qui descrivendo: https://bitterwinter.org/state-security-takes-over-campaign-against-bit….

Alla fonte di un'ondata così violenta di intolleranza, oltre alla pressione ideologica dei gruppi anti-religiosi, c'è il concetto fuorviante di "Xie Jiao" (che letteralmente significa "insegnamento eterodosso") che produce discriminazione e viola la libertà di credo limitandola alle sole religioni che hanno ricevuto l'approvazione governativa, e inoltre incita a vera e propria brutalità contro le minoranze. Il concetto di "Xie Jiao" deve essere superato e abbandonato se la Cina vuole diventare un paese moderno e riscoprire la gloria della sua tradizione ancestrale e incommensurabile che ha aperto la strada a conoscenze scientifiche e filosofiche di importanza cruciale che sono ancora oggetto di studio e insegnamento in tutto il mondo.

Come la storia insegna, la soppressione violenta delle religioni rappresenta solo la genesi di ulteriori, drammatici disordini sociali, tumulti e conflitti.

Noi auspichiamo, desideriamo e chiediamo ufficialmente che

  • Questa intolleranza e persecuzione cessino immediatamente, e
  • Lo Stato di diritto e l'attuazione della Costituzione siano pienamente ripristinati nella Repubblica popolare Cinese,
  • Tutti i cittadini e tutti gli individui possano essere liberi di praticare la propria religione o di non praticarne alcuna, senza divieti o obblighi.

Siamo disposti a fornire consulenza e orientamento, insieme a soluzioni pratiche ispirate alle disposizioni del Diritto Internazionale sui Diritti Umani e basate sulle migliori pratiche sviluppate in questo campo, per rimediare alle incomprensioni che possono aver causato la crescita di discriminazioni, pregiudizi e violenze nella Repubblica Popolare Cinese.

9 ottobre 2018

FOB – European Federation for Freedom of Belief
CESNUR – Center for Studies on New Religions
CAP-LC – Co-ordination of Associations and Persons for Freedom of Conscience
SOTERIA International - Spiritual Human Rights
EIFRF – European Inter-religious Forum for Religious Freedom
AFN - All Faiths Network
FOREF – Forum for Religious Freedom Europe
HRWF – Human Rights Without Frontiers
ORLIR – International Observatory of Religious Freedom of Refugees
GNF – Gerard Noodt Foundation for Freedom of Religion or Belief

 


Media correlati:

https://www.washingtonpost.com/news/worldviews/wp/2017/11/14/jesus-wont…
https://www.scmp.com/news/china/policies-politics/article/2155428/china…
http://www.asianews.it/news-en/Henan,-church-banned-for-children-under-…
https://freedomofbelief.net/activities/the-denial-of-religious-freedom-…
http://www.asianews.it/news-en/Thousands-of-Muslims-protest-against-the…
https://www.washingtonpost.com/world/asia_pacific/christian-heartland-o…
https://freedomofbelief.net/articles/lord-alton-of-liverpool-shows-supp…
http://www.asianews.it/news-en/A-priests-pain:-Crosses-destroyed,-ban-o…
https://freedomofbelief.net/activities/ngos-condemn-persecution-in-chin…
https://bitterwinter.org/christian-students-persecuted-by-ccp
https://freedomofbelief.net/articles/western-voices-promoting-the-chine…
https://bitterwinter.org/book-denounces-organ-harvesting


Compila tutti i campi e invia la tua firma.

Ho letto l'informativa sulla privacy sottostante e acconsento al trattamento dei miei dati.

La presente Informativa sulla privacy disciplina il trattamento dei dati personali in base al Regolamento europeo sulla protezione dei dati generali (GDPR) da parte della Federazione europea per la libertà di credo (FOB) come parte della vostra visita al nostro sito web freedomofbelief.net, o la vostra comunicazione con noi via e-mail. Hai il diritto di richiedere che i dati personali che ti riguardano vengano cancellati scrivendo all'indirizzo e-mail cancel@freedomofbelief.net con il messaggio "cancella i miei dati".

Numero firmatari

64237