Bivolaru

Guru Jára: perché le Filippine dovrebbero concedergli l'asilo

di Massimo Introvigne e Alessandro Amicarelli — I primi tre articoli della nostra serie hanno presentato due narrazioni contrastanti e inconciliabili su Jaroslav Dobeš e Barbora Plášková, attualmente detenuti nel centro di detenzione per immigrati di Bagong Diwa, vicino a Manila, in circostanze che le ONG internazionali hanno definito insalubri e pericolose. La Plášková è stata separata da suo figlio, anche lui nelle Filippine, quando aveva dieci mesi, e ha potuto vederlo solo due volte durante i sei anni di detenzione. Secondo le autorità della Repubblica Ceca, i rituali di "sganciamento" nel Cammino del Guru Jára eseguiti dal suo leader Dobeš con l'assistenza della Plášková, che come abbiamo spiegato erano basati su rapporti rituali in un quadro di sessualità sacra radicata nel Tantra, equivalevano a uno stupro nel caso di almeno una donna, per cui è stata pronunciata una sentenza definitiva che condanna Dobeš e Plášková a pene detentive rispettivamente di cinque anni e mezzo e cinque anni.

Gregorian Bivolaru, insegnante di yoga rumeno, è stato scarcerato

Gregorian Bivolaru, l'insegnante di yoga rumeno incarcerato illegalmente dalle autorità rumene, è stato finalmente scarcerato. FOB ha pubblicato diversi articoli in difesa di Bivolaru e ora siamo lieti di diffondere il seguente comunicato stampa della nostra federata Soteria International che, insieme alla nostra federata LAYMS, ha combattuto a lungo per liberare Gregorian Bivolaru.

La CEDU condanna la Romania a un risarcimento di 291.000 euro alle vittime di MISA Yoga

MISA – Movimento per l’Integrazione dello Spirito nell’Assoluto aveva subito una violenta campagna nell’ambito della “Operazione Cristo”, iniziata nel 2004, con un raid della polizia che aveva sconvolto i rappresentanti di varie nazioni europee, e di ONG come Amnesty International, per via delle scioccanti violazioni dei diritti umani ai danni del gruppo.