La MIVILUDES colta (ancora) con le mani nel sacco

L’agenzia governativa anti-sette MIVILUDES (Mission Interministérielle de Vigilance et de Lutte contre les Dérives Sectaires) ha ricevuto un’altro “schiaffo” niente di meno che dal tribunale di casa, il Tribunale Amministrativo di Parigi, che ha certificato il malvezzo della MIVILUDES di confezionare e spargere false notizie sulle minoranze religiose – in questo caso i Testimoni di Geova – definendole con sprezzo “sette”, attribuendo loro comportamenti settari devianti che (...)

Anti-sette all’opera in Argentina contro la Scuola di Yoga

«Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità» è una frase attribuita al gerarca nazista Joseph Goebbels, Ministro della Propaganda del Terzo Reich. Che sia corretta o meno l’attribuzione, tale pratica viene costantemente utilizzata un po’ in tutti gli ambiti per cercare di inculcare negli altri o nell’opinione pubblica un certo modus pensandi e, di conseguenza, un certo modus operandi.

Turchia, Corte costituzionale: espulsione di leader protestanti non viola libertà fede

Nel mirino la comunità protestante, con oltre 170 comunità sparse sul territorio e 8mila aderenti. Per i giudici cacciare o vietare l’ingresso sulla base di rapporti di intelligence non costituisce violazione della pratica religiosa. Una decisione a maggioranza, contrario l’ex presidente. Intanto si torna a parlare di una possibile riapertura a breve del seminario greco-ortodosso di Halki.

Un convegno a Roma per discutere sul ruolo degli Stati in rispetto alla libertà religiosa

Lo scorso 30 maggio, Marco Respinti, membro del Consiglio Consultivo di FOB, ha partecipato in veste di relatore al convegno internazionale Libertà di credo e riconoscimento religioso: stato attuale e prospettive, organizzato dalla Chiesa di Scientology di Roma in collaborazione con l'Osservatorio degli Enti Religiosi, del Patrimonio Ecclesiastico e delle Organizzazioni Non Profit dell'Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” di Napoli.

La MIVILUDES colta (ancora) con le mani nel sacco

L’agenzia governativa anti-sette MIVILUDES (Mission Interministérielle de Vigilance et de Lutte contre les Dérives Sectaires) ha ricevuto un’altro “schiaffo” niente di meno che dal tribunale di casa, il Tribunale Amministrativo di Parigi, che ha certificato il malvezzo della MIVILUDES di confezionare e spargere false notizie sulle minoranze religiose – in questo caso i Testimoni di Geova – definendole con sprezzo “sette”, attribuendo loro comportamenti settari devianti che (...)

Anti-sette all’opera in Argentina contro la Scuola di Yoga

«Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità» è una frase attribuita al gerarca nazista Joseph Goebbels, Ministro della Propaganda del Terzo Reich. Che sia corretta o meno l’attribuzione, tale pratica viene costantemente utilizzata un po’ in tutti gli ambiti per cercare di inculcare negli altri o nell’opinione pubblica un certo modus pensandi e, di conseguenza, un certo modus operandi.